Club

Surfer’s Den Club nasce il 19 novembre del 1999 alle 19 con lo scopo di dare un punto di incontro ai surfer milanesi ed un riferimento a chi voglia iniziare a surfare mettendo a disposizione materiale divulgativo, surfboard e scuola di surf.
Il Den, come viene chiamato dai frequentatori, diventa presto un punto di riferimento anche per la scena punk, garage e r’n’r milanese e viene frequentato da illustratori, designer, giornalisti, scrittori creando un continuo fermento culturale unico.

background
CLUB
Miki Dora dopo l’ultima onda della sera si ritrovava con gli amici per salutare la giornata. Così, nel solco dell’autentica tradizione surfistica, anche al Surfer’s Den di Milano, negli spazi recuperati del centro sportivo Savorelli ci si ritrova per la Gentleman Hours: una vita notturna eteroclita con dj set, Bbq, secret dinner e i Cocktail inusuali preparati da Yuri Gelmini.
SURFER'S DEN CLUB
Gentleman hour

Superato l’ingresso ci si trova trasportati in un ambiente capace di coniugare la cultura surf con quella urbana. Come il suo ampio giardino con 40 tipi di rose diverse, osmanti, peonie, ortensie, oleandri e numerose piante aromatiche, anche Il Surfer’s Den vive le stagioni e i loro cambiamenti nel rispetto dell’ambiente con una struttura modulare.

Da metà aprile, con l’inizio della design week, a metà ottobre il Surfer’s Den permette di vivere una Milano diversa con grille bbq, feste e cocktail sotto le stelle.
Nei mesi restanti e con l’accorciarsi dei giorni e l’allungarsi delle notti la vita sociale del Surfer’s Den muta in una dimensione più intima spostando il circolo all’interno del accogliente cottage che sostituisce il bersot . Un nuovo ambiente caratterizzato dal legno e dal fuoco del camino, da mobili antichi e curiosità varie dove scoprire cosa riserva lo speciale menù dei cocktail preparato ad Hoc. Potrete sfogliare i libri e le riviste della piccola ma fornita biblioteca sotto i surfboard appesi al soffitto, ammirare le illustrazioni e le foto di avventure trascorse sulle pareti tra gli skateboard realizzati su misura.

All’ingresso è richiesta la tessera Uisp o Arci.